Veglia Pasquale

In primo piano

La veglia pasquale è veramente il cuore della liturgia della Chiesa, la sorgente di tutta la vita della Chiesa, ed è un’azione di Dio. Noi agiamo durante la veglia pasquale, ma il grande protagonista è Dio: in quella sera veglia con noi, vuole glorificare Suo Figlio e resuscitarlo dai morti, quindi la veglia è tutta un inno a Dio. Per … Continua a leggere

La Passione del Signore inaugurata nel Sangue: il Venerdì santo

In primo piano

Strutturata come una liturgia della Parola, la celebrazione della Passione del Signore ruota attorno al concetto giovanneo di esaltazione: mentre il Figlio muore ucciso, egli riceve gloria dal Padre. La sua morte è la proclamazione della vittoria di Dio sul male e sulla morte come si evince dalla lunga contemplazione di Isaia sulle sofferenze del Servo del Signore che, dopo … Continua a leggere

Giovedì Santo in Coena Domini

In primo piano

Potremmo definire il Giovedì Santo il giorno dell’amore di Cristo spinto «fino all’estremo » (cfr. Gv 13,1). Così emerge dal racconto evangelico ed è realmente quanto avvenuto la “vigilia della sua passione”, allorché, come si legge nel Vangelo di Giovanni, Gesù «sapendo che era giunta la sua ora di passare da questo mondo al Padre, dopo aver amato i suoi … Continua a leggere

Giovedì Santo Messa del Crisma Rito completo

In primo piano

MESSA DEL CRISMA   Antifona d’ingresso   Ap 1,6 Gesù Cristo ha fatto di noi un regno e ci ha costituiti sacerdoti per il suo Dio e Padre; a lui gloria e potenza nei secoli dei secoli. Amen.   Iesus Christus fecit nos regnum et sacerdótes Deo et Patri suo: ipsi glória et impérium in sæcula sæculórum. Amen.   Gloria al Padre e … Continua a leggere

Mercoledì Santo

In primo piano

Vi è un tempo per ogni cosa, ci ammonisce severa la sapienza del Qoelet. Un tempo favorevole per essere consegnato, compiere la missione, realizzare l’opera assegnata. Dare senso e pienezza alla vita. Il tradimento di Giuda segna l’arrivo del momento. E’ prossimo, e Gesù lo sa. E si offre, liberamente, perchè è il suo momento. Quanti di noi nel tradimento … Continua a leggere

Martedì Santo

In primo piano

Il Vangelo di oggi ci svela i criteri di Gesù che, dobbiamo ammettere, sono molto diversi dai nostri. Una cosa colpisce, ed è che Gesù sapeva tutto. Sapeva chi lo avrebbe tradito. Sapeva come lo avrebbe consegnato. Gesù era a conoscenza di ciò che sarebbe accaduto nel suo futuro più prossimo e non fa nulla per cambiarne la rotta. Il … Continua a leggere

Lasciala fare, perché essa lo conservi per il giorno della mia sepoltura

In primo piano

La vita di Gesù è un mistero impenetrabile. Quanti vivono attorno a Lui, sono mossi dallo Spirito Santo e compiono azioni anch’esse misteriose. Mistero è Cristo e mistero è ogni mozione dello Spirito Santo. Il mistero non lo si comprende, nello Spirito Santo lo si compie e nello Spirito Santo lo si accoglie. È lo Spirito del Signore il solo … Continua a leggere

Omelia della Domenica delle Palme – Passione del Signore

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, la terra promessa ad Abramo e conquistata da Giosuè e da Davide era ridotta così: non libera, sotto il dominio di Roma, senza più l’ampiezza degli antichi confini. Una terra santa che non aveva più una reale compattezza religiosa per la presenza di tante correnti marcatamente separate: Farisei, Sadducei, Zeloti, Esseni, Comunità dell’Alleanza…Il tempio, centro religioso … Continua a leggere

Omelia della V Domenica di Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, probabilmente, quello che colpisce di più nella risurrezione di Lazzaro è il pianto di Gesù. Colpisce, e certo noi condividiamo l’osservazione di molti dei Giudei presenti al lutto: “Guarda come l’amava”. Osservazione alla quale seguì quella malevola di altri che dissero: “Lui, che ha aperto gli occhi al cieco, non poteva anche far sì che costui … Continua a leggere

Omelia della IV Domenica di Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, anche quando scelse Saul per costituirlo re di Israele il Signore aveva guardato al cuore, e forse per questo Samuele si era costruito, visto che Saul era alto, bello, imponente, il criterio che un re dovesse essere bello e prestante in modo da sovrastare i sudditi. Ma, le cose non stanno come pensava Samuele: Dio guarda … Continua a leggere

Omelia della V Domenica di Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, probabilmente, quello che colpisce di più nella risurrezione di Lazzaro è il pianto di Gesù. Colpisce, e certo noi condividiamo l’osservazione di molti dei Giudei presenti al lutto: “Guarda come l’amava”. Osservazione alla quale seguì quella malevola di altri che dissero: “Lui, che ha aperto gli occhi al cieco, non poteva anche far sì che costui … Continua a leggere

Omelia della Solennità dell’Annunciazione del Signore

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, il Catechismo della Chiesa Cattolica si è molto preoccupato di non dar adito al pensiero che la parola “cielo” venga intesa come lo “spazio” astronomico, e precisa che con tale parola si intende la beatitudine della visione di Dio. Con ciò non nega, e non lo può perché biblicamente fondato, che con la parola “cielo” si … Continua a leggere

Omelia della III Domenica di Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, l’accusa che il popolo rivolse a Mosè non ammetteva repliche. Era in forma interrogativa, ma racchiudeva una presa di posizione contro Dio, dubitando della sua fedeltà: “Il Signore è in mezzo a noi sì o no?”. Dio, in altre parole, se voleva esser seguito doveva dimostrare di essere al servizio del popolo con attenzione costante alle … Continua a leggere

Omelia della Solennità di San Giuseppe Sposo della Beata Vergine Maria

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, “Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria…”; queste parole rivelano che Giuseppe avrebbe preso con sé Maria, da lui pensata vittima di una violenza e perciò innocente, ma restava un dubbio atroce sul quale avrebbe giocato la pubblica opinione, cioè che Maria non avesse gridato aiuto per sottrarsi alla violenza (Dt 22,23). … Continua a leggere

Omelia della II Domenica di Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, Abramo si trovava a Carran, a nord-ovest della Mesopotamia, quando ricevette il comando di allontanarsi dai familiari e di intraprendere un cammino verso una meta che gli sarebbe stata indicata. Normalmente si nota la prontezza d’Abramo nell’obbedire al Signore, ed è giusto, ma bisogna anche ritenere che già Abramo doveva avere conosciuto il Signore. Indubbiamente, c’è … Continua a leggere

Omelia della I Domenica del Tempo di Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, la tentazione, non è mai un’azione che ci assale senza trovarci attrezzati alla difesa. Noi siamo attrezzati di tutto per vincerla se rimaniamo uniti nella fede a Cristo; anzi, non solo vinciamo ma stravinciamo, come dice san Paolo (Rm 8,37). Chi cede alla tentazione fa dunque un atto malsano, deformante, senza ragion d’essere. Ma, guardiamola in … Continua a leggere

Cristo morirà e risorgerà da morte dopo aver pregato, sofferto, pianto e ….

In primo piano

È venuta la neve, il freddo e il gelo. Ora vediamo fiori e colori, con sole e rugiade, per bagnare la zolla dell’arida terra assetata di cielo.Anche la primavera cammina. Come vedete il Signore ci accompagna anche quando nel nostro cuore c’è il deserto. È proprio allora che sembra rincorrerci per paura di perdere la preda che Gli è stata … Continua a leggere

L’equilibrio del corpo è la salvezza dello spirito

In primo piano

Siamo in Quaresima, tempo di penitenza e di digiuno. Penitenza significa infliggerci qualche pena, della quale l’uomo non può far senza per aver diritto alla sua cena. Digiuno significa non essere intemperante nel cibo, ma usare equilibrio in ogni cosa, quindi anche nell’alimentazione; accettare ingiurie e percosse immeritate per amore di Cristo che subì Passione e Morte per amore nostro; … Continua a leggere

L’umiltà apre la via alla santità

In primo piano

Nessuno diventa santo se non è umile. Dall’inverno alla primavera. L’anno ti fa meditare sulla vita e sulla morte. Si nasce bianchi come la neve, e sotto la neve diventiamo polvere. L’uomo appare al mondo con la veste bianca, spunta sulla terra come una gialla primula, ed ogni giorno è invidiato per la sua bellezza e tenerezza, fiorellino di prato … Continua a leggere

Omelia del Mercoledì delle Ceneri, l’inizio della Santa Quaresima

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, il Mercoledì delle ceneri è l’avvio della quaresima, un tempo sempre da riscoprire, potrebbe anche essere definito il test di Rorschach della vita spirituale: cioè ciò che pensi della Quaresima è ciò che pensi di Dio. Strano, vero? Ma non troppo. Se per me questo è un tempo lungo (si dice proprio: lungo come una quaresima … Continua a leggere

Omelia della VIII Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, il regno dei cieli ha una giustizia che lo regge, cioè delle leggi. Infatti, un regno senza leggi non può esistere. Appartiene poi ad un regno solo chi vive le sue leggi, altrimenti viene messo al bando. Questo vale per i regni della terra, e per il regno dei cieli, con la differenza che la giustizia … Continua a leggere

Omelia della VII Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, la legge del taglione era rivolta a far sentire sulla pelle del colpevole quanto egli aveva fatto ad un altro. Era un principio punitivo che conteneva in sé un insegnamento, certo primitivo, ma pur sempre necessario rispetto allo scatenarsi della vendetta omicida senza misura (Cf. Gn 4,23s). La regola “occhio per occhio, e dente per dente” … Continua a leggere

Omelia della VI Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, bisognava formare nei discepoli un forte senso di identità, differente da quella offerta dagli scribi e dai farisei. Scribi e farisei avevano un indubbio fascino sulla gente con la loro pretesa di aver scrutato la Legge fino a coglierne i minimi precetti, necessari per giungere alla perfezione. Conseguentemente, nelle comparse pubbliche si atteggiavano a grandi devoti, … Continua a leggere

Beata Vergine Maria di Lourdes

In primo piano

Ai piedi dei Pirenei, Lourdes accoglie ogni anno 5 milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Qui un giorno Maria è apparsa all’umile veggente Bernadette Soubirous, incaricandola di un grande messaggio di speranza per l’umanità, sofferente nel corpo e nello spirito, che è l’eco della parola di Dio affidata alla Chiesa. Quella mattina era un giovedì grasso e … Continua a leggere

Omelia della V Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, se noi facciamo il bene con perseveranza le nostre ferite si rimargineranno presto. Ferite da intendersi come ferite morali, specie quelle che toccano gli affetti, infatti la ferita più dolorosa è la ferita del cuore come si legge nel libro del Siracide (25,13): “Qualunque ferita, ma non la ferita del cuore”. Ognuno di noi non può … Continua a leggere

Roma capitale dei satanisti

In primo piano

Nasce lo “sportello anti demonio” A Roma e nel Lazio crescono gli adoratori del demonio, e la città rischia di essere non solo la capitale d’Italia ma anche quella delle sette sataniche. È quanto emerge da un’analisi condotta dall’Icaa (International Crime Analysis Association) secondo la quale il maggior numero di satanisti si concentrerebbe proprio a Roma e nel Lazio. La … Continua a leggere

Gesù ci attende in Cielo

In primo piano

In questo mistero culmina l’esaltazione di Cristo glorioso. Secondo il Vangelo di san Luca l’ultimo gesto di Gesù sulla terra fu un gesto di benedizione. Gli Undici erano andati dalla Galilea verso il monte che Gesù aveva loro indicato, il monte degli Olivi, vicino a Gerusalemme. Vedendo di nuovo il Risorto, i discepoli “gli si prostrarono innanzi”, lo adorarono come … Continua a leggere

San Paolo Miki Sacerdote e compagni Martiri

In primo piano

E’ il primo giapponese accolto in un Ordine religioso cattolico: il primo gesuita. Nato in una famiglia benestante e battezzato a cinque anni, Paolo Miki entra poi in un collegio della Compagnia di Gesù, e a 22 anni è novizio. Riesce bene in tutto: solo lo studio del latino lo fa penare; troppo lontano dal suo modo nativo di parlare … Continua a leggere

PASSIONE DELLA BEATISSIMA VERGINE E MARTIRE AGATA

In primo piano

1. Narriamo la storia della passione della beatissima vergine e martire Agata, che soffrì nella provincia di Sicilia, nella città di Catania, il giorno delle none di Febbraio, al tempo di Decio imperatore, quando egli fu Console per la terza volta.  2. Quinziano consolare della provincia di Sicilia, venendo a conoscenza della fama intemerata di Agata, vergine consacrata a Dio, … Continua a leggere

La tentazione

In primo piano

“E NON CI INDURRE IN TENTAZIONE MA LIBERACI DAL MALE” 1. COS’E’ LA TENTAZIONE Per comprendere cosa sia la tentazione è innanzitutto necessario spiegare che la traduzione della frase “non indurci in tentazione” non è la più esatta; essa potrebbe creare una ambiguità di interpretazione. Affermare che Dio sia causa della tentazione è errato, infatti è impossibile che Dio tenti … Continua a leggere

San Biagio, Vescovo e Martire

In primo piano

Poco si conosce della vita di San Biagio, di cui oggi si festeggia la memoria liturgica. Notizie biografiche sul Santo si possono riscontrare nell’agiografia di Camillo Tutini, che raccolse numerose testimonianze tramandate oralmente. Si sa che fu medico e vescovo di Sebaste in Armenia e che il suo martirio è avvenuto durante le persecuzioni dei cristiani, intorno al 316, nel … Continua a leggere

Presentazione del Signore al Tempio

In primo piano

La festività odierna, di cui abbiamo la prima testimonianza nel secolo IV a Gerusalemme, venne denominata fino alla recente riforma del calendario festa della Purificazione della SS. Vergine Maria, in ricordo del momento della storia della sacra Famiglia, narrato al capitolo 2 del Vangelo di Luca, in cui Maria, in ottemperanza alla legge, si recò al Tempio di Gerusalemme, quaranta … Continua a leggere

San Giovanni Bosco

In primo piano

Giovanni Bosco nasce il 16 agosto 1815 in una modesta cascina nella frazione collinare “I Becchi” di Castelnuovo d’Asti (oggi Castelnuovo Don Bosco): è figlio dei contadini Francesco Bosco (1784-1817) e Margherita Occhiena (1788-1856). Quando Giovanni aveva due anni, il padre contrasse una grave polmonite che lo condusse alla morte il 12 maggio 1817, a soli 33 anni. Francesco Bosco … Continua a leggere

Comunicazione con i defunti

In primo piano

La Sacra Scrittura ed il Magistero vietano rigorosamente la comunicazione con i defunti. Eppure i cattolici praticanti che vi si avvicinano sono molti. Il pericolo più grande è rappresentato da associazioni come il Movimento della Speranza e l’ARISAD. Anche qui siamo in pieno sincretismo: questi movimenti, infatti, si configurano come sette spiritiche di ispirazione cristiana, ma che con il loro … Continua a leggere

Il perdono guarisce

In primo piano

Uno dei maggiori ostacoli alla vera vita cristiana è la mancanza di perdono. Il perdono rende capaci di amare e di crescere, riconcilia con gli altri, cura lo spirito e il corpo. Il perdono è sorgente di guarigione, guarisce infatti le ferite provocate dal risentimento, rinnova le persone, i matrimoni, le famiglie, le comunità, la vita sociale. Il perdono è … Continua a leggere

Messaggio del Colle Buon Pastore – Carbonia

In primo piano

Il Verbo si rifà Carne e torna ad abitare con i Suoi!!! Mercoledì 22 Gennaio 2014 16:45 | Andate nella forza del Cristo Risorto ad annunciare la Sua Seconda Venuta!!! Carbonia 22 Gennaio 2014 Ore 16.45 / 16.57 Cielo e Terra presto si uniranno, le vostre case si allineeranno con quelle Celesti, il Verbo si rifà Carne e torna ad … Continua a leggere

Omelia della III Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, dopo l’arresto di Giovanni, che attirò ad Erode il favore del tempio di Gerusalemme, la Giudea non si prestava, perché pronta ad essere ostile, alla diffusione della buona notizia di Cristo. Gesù passò, quindi, in Galilea, dove l’influsso pressante dei potenti del tempio era minore. Gesù scelse, come epicentro del Vangelo, la prosperosa città di Cafarnao, … Continua a leggere

Apparizioni di Paravati

In primo piano

Nel periodo della Quaresima di ogni anno le stigmate di Natuzza si arrossano, si ingrandiscono e si aprono producendo perdite ematiche e sofferenza. Il sangue sgorgato genera sovente delle “emografie”, raffigurando immagini sacre. A partire dal 15 agosto 1938 la vergine apparve a Natuzza Evolo (1924), sposata con un falegname e madre di tre figli. La veggente è una persona … Continua a leggere

STIGMATE

In primo piano

Certe persone sono portatrici di alterazioni cutanee che variano a seconda dei soggetti ma che sono situate sempre e solo in alcuni punti del corpo: mani, piedi, costato, fronte. La comparsa di queste alterazioni che chiamiamo stigmate si inscrive nel contesto di un movimento spirituale che fa particolarmente riferimento alla passione di Cristo ed alle sue piaghe. Storia della parola … Continua a leggere

Messaggi del Colle del Buon Pastore – Carbonia

In primo piano

È l’Apocalisse che viene a compiersi! Tremerà tutta la Terra, si accenderanno i vulcani! Il mare, nella sua furia, si innalzerà, grandi tsunami si riverseranno sulla Terra e sommergeranno terre antiche, e nuove terre verranno alla luce!!! Venerdì 17 Gennaio 2014 15:02 | Ecco che viene il tempo del dolore a voi annunciato a Fatima! Carbonia, 17 gennaio 2014 Ore … Continua a leggere

Lo Spirito Santo il Consolatore.

In primo piano

Nel mondo ci sono diverse religioni, tra queste, tre sono quelle che insegnano l’esistenza di un solo Dio: la religione degli Ebrei, la religione dei cristiani e la religione dei mussulmani. La religione degli Ebrei e quella dei Mussulmani insegnano che Dio è il creatore del mondo, che è buono, misericordioso, sapiente, che ha cura degli uomini e alla fine … Continua a leggere

Tutte le tecniche di inganno di maghi e cartomanti

In primo piano

Ecco una serie di tecniche che il mago o la maga usa per irretire la gente, legando psicologicamente ed economicamente le persone a sé e renderle dipendenti da lui/lei:- il/la cartomante che compare in televisione, ha come scopo fondamentale, far abboccare all’amo attraverso le telefonate, clienti da portare poi nel proprio studio privato. Andare nel loro studio privato è molto … Continua a leggere

LA PERICOLOSITÀ DELLO YOGA

In primo piano

In quest’ultimo decennio, lo yoga ha avuto una grandissima diffusione. Di esso, sono sempre stati valorizzati i suoi benefici, sia a livello fisico che mentale: solo in pochissimi parlano degli effetti negativi che questa pratica comporta. Al contrario, queste controindicazioni ci vengono nascoste, forse perché ormai lo yoga rappresenta parecchi miliardi di euro all’interno dell’industria mondiale? Abbiamo letto nei mesi … Continua a leggere

LIBERAZIONE DA TENDENZE CATTIVE CHE PROVENGONO DAI NOSTRI ANTENATI

In primo piano

Gesù, liberaci da tutte le tendenze, abitudini cattive presenti nel nostro albero genealogico: le tendenze al gioco, allo sperperare, al bere, alla droga, alla grettezza, al furto. Dacci autorità a porre fine ad ogni incorreggibile cattiva abitudine. Liberaci, o Signore. Liberaci da tutte le devianze sessuali presenti nel nostro albero genealogico: violenza sessuale, incesti, omosessualità, pedofilia, prostituzione. Dacci forza per … Continua a leggere

Omelia della II Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, ci si può domandare se Giovanni conoscesse l’identità divina di Cristo prima della teofania dello Spirito Santo e del Padre, che pronunciò queste parole (Mt 3,17): “Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento”. La risposta al quesito non può che essere affermativa. Prima il Battista presenta l’identità di Gesù con … Continua a leggere

LA TRINITÀ NELLE APPARIZIONI MARIANE

In primo piano

Lourdes (1858) A Lourdes le tre divine persone si intravvedono, come di riflesso, nel segno della croce, col quale l’Immacolata Concezio­ne inizia il rosario, e così bene imitato da Bernadette, e nel Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo, che la Vergine, insieme a Bernadette, pronuncia inchinando il capo. Fatima (1917) Le manifestazioni di Fatima sono espressamente trinitarie. … Continua a leggere

L’INFERNO E IL MISTERO DEL MALE

In primo piano

Seguendo l’esempio di Cristo, la Chiesa ha ammonito i fedeli, durante tutto il corso della sua storia, “della triste realtà della morte eterna”. La Sacra Scrittura parla di questo castigo eterno e ci mette in guardia contro la malizia deliberata che distrugge una persona interior­mente e conduce alla morte eterna. C’è un nesso essen­ziale tra l’inferno e il mistero del … Continua a leggere

GESÙ CRISTO PATÌ SOTTO PONZIO PILATO, FU CROCIFISSO, MORÌ E FU SEPOLTO

In primo piano

60. Perché Gesù incontrò opposizione tra alcuni Giudei? Perché Gesù aveva compiuto azioni, quali il perdono dei peccati, che lo avevano rivelato come il Dio Salvatore. Alcuni Giudei, i quali non riconoscevano il Dio fatto uomo, ma vedevano in Gesù un uomo che si faceva Dio (cfr. Gv 10, 33), lo giudicarono un bestemmiatore. 61. Che significato ha dire che … Continua a leggere

Omelia della Festa del Battesimo del Signore

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, il profeta Isaia aveva designato il Messia, diversamente dalla tradizione messianica regale, quale “il servo di Jahvéh”; servo di un disegno di salvezza a favore del genere umano. Gesù affermerà il suo essere servo (Lc 22,27): “Io sto in mezzo a voi come colui che serve”. Il profeta presenta il servo di Jahvéh con tratti precisi: … Continua a leggere

La caduta degli Angeli ribelli

In primo piano

1 – Continuando l’argomento delle precedenti catechesi dedicate all’articolo della fede riguardante gli angeli, creature di Dio, ci addentriamo oggi ad esplorare il mistero della libertà che alcuni di essi hanno indirizzato contro Dio e il suo piano di salvezza nei confronti degli uomini. Come testimonia l’evangelista Luca, nel momento in cui i discepoli tornavano dal Maestro pieni di gioia … Continua a leggere

LA GUERRA DEL DEMONIO

In primo piano

Quando il nemico della nostra anima, il diavolo, non riesce a raggiungere il suo scopo con altri mezzi tenta gli esseri umani nelle proprie debolezze naturali. Per fare un esempio, spesso offusca la mente del combattente di Cristo quando incontra persone dell’altro sesso con un aspetto esteriore molto bello. Così il diavolo usa allora ogni mezzo, in modo da creargli … Continua a leggere

Omelia Solennità dell’Epifania del Signore

In primo piano

Fratelli e Sorelle Carissimi, i Magi non vennero – come dire – dal nulla teologico, semplicemente mossi da una stella, anche se singolare, che si muoveva nella direzione nord-sud, il contrario del movimento delle stelle, ma avevano un patrimonio di pensiero. Certamente seppero che cosa indicava quella stella prodigiosa: il Messia. Infatti, quando giunsero a Gerusalemme, domandarono del re dei … Continua a leggere

Omelia della II Domenica dopo Natale

In primo piano

Fratelli e sorelle carissimi, l’incarnazione del Verbo è opera decisa da Dio da tutta l’eternità e sarebbe avvenuta anche in assenza della colpa originale, ma in tal caso il Verbo incarnato sarebbe stato solo il nostro glorificatore. Dove si trova scritto tutto ciò, voi mi direte? Rispondo che è teologia francescana fondata là dove Paolo dice che Adamo è figura … Continua a leggere

Abbiamo trovato il Messia

In primo piano

La missione di Giovanni il Battista non era quella di farsi lui dei discepoli, bensì di preparare i cuori ad accogliere il loro Messia e Redentore. Questa verità la rivela l’Angelo al momento dell’annunzio della sua nascita ed anche Zaccaria, al momento della circoncisione: “Sarà colmato di Spirito Santo fin dal seno di sua madre e ricondurrà molti figli d’Israele … Continua a leggere

FESTA DEL SANTISSIMO NOME DI GESÙ

In primo piano

Per celebrare questa festa, fu dapprima scelta la seconda domenica dopo l’Epifania, che ricorda il banchetto delle nozze di Cana. È nel giorno nuziale che la Sposa assume il nome dello Sposo, e questo nome d’ora in poi testimonierà che essa appartiene a lui. La Chiesa, volendo onorare con un culto speciale un nome per essa così prezioso, ne univa … Continua a leggere

SANTI BASILIO MAGNO E GREGORIO NAZIANZENO

In primo piano

Nato in una famiglia di santi, Basilio ebbe grandissime doti: intelligenza, bontà, senso organizzativo, capacità realizzatrice, energia, moderazione e straordinario equilibrio; fu uno degli uomini più completi della Chiesa, detto «il grande» e «un romano fra i greci». Monaco a 28 anni, riformò il monachesimo perché non si estraniasse dal mondo ma vi esercitasse un vitale influsso cristiano; san Benedetto … Continua a leggere

Omelia della Solennità di Maria Santa Madre di Dio

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, è’ ben giusto che il primo giorno dell’anno cominci con la solennità di Maria, Madre di Dio. Il Verbo eterno della gloria ha voluto nascere da una donna, pur potendo comparire in mezzo a noi con un corpo unicamente fatto dall’onnipotenza della sua parola: “Nato da donna, nato sotto la legge” ci dice san Paolo. Il … Continua a leggere

TE DEUM

In primo piano

Noi ti lodiamo, Dio * ti proclamiamo  Signore. O eterno Padre, * tutta la terra ti adora. A te cantano gli angeli * e tutte le potenze dei cieli: Santo, Santo, Santo * il Signore Dio dell’universo. I cieli e la terra * sono pieni della tua gloria. Ti acclama il coro degli apostoli * e la candida schiera dei … Continua a leggere

Lotta contro satana e le sue seduzioni

In primo piano

La lotta del cristiano è sempre una lotta contro le tentazioni del demonio. Le armi con le quali conseguire la vittoria sono la preghiera e la vigilanza. CHI È SATANA – Satana è il nemico di Dio. È per sua invidia che entrò la morte nel mondo (cf. Sap 2,24). Satana è anche nemico dell’uomo e della creazione. Il suo … Continua a leggere

Omelia nella Solennità della Sacra Famiglia di Nazareth

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, il Bambino nato a Betlemme non rimase a lungo senza essere riconosciuto quale Signore. Lo riconobbero i pastori per via di un annuncio angelico; i Magi per via di una misteriosa stella. Anche Erode lo riconobbe Signore, non certo quale Figlio di Dio, ma certo un Bambino speciale tanto da creargli difficoltà circa il futuro, come … Continua a leggere

Santi Innocenti Martiri

In primo piano

La Chiesa onora come martiri questo coro di fanciulli (“infantes” o “innocentes”), vittime ignare del sospettoso e sanguinario re Erode, strappati dalle braccia materne in tenerissima età per scrivere col loro sangue la prima pagina dell’albo d’oro dei martiri cristiani e meritare la gloria eterna secondo la promessa di Gesù: ” Colui che avrà perduto la sua vita per causa … Continua a leggere

San Giovanni Apostolo ed Evangelista

In primo piano

Il più giovane e il più longevo degli Apostoli; il discepolo più presente nei grandi avvenimenti della vita di Gesù; autore del quarto Vangelo, opera essenzialmente dottrinale e dell’Apocalisse, unico libro profetico del Nuovo Testamento. Giovanni era originario della Galilea, di una zona sulle rive del lago di Tiberiade (forse Betsaida Iulia), figlio di Zebedeo e di Salome, fratello di … Continua a leggere

Santo Stefano Primo Martire.

In primo piano

La celebrazione liturgica di s. Stefano è stata da sempre fissata al 26 dicembre, subito dopo il Natale, perché nei giorni seguenti alla manifestazione del Figlio di Dio, furono posti i “comites Christi”, cioè i più vicini nel suo percorso terreno e primi a renderne testimonianza con il martirio. Così al 26 dicembre c’è s. Stefano primo martire della cristianità, … Continua a leggere

Omelia Santa Messa del Natale del Signore

In primo piano

Il Figlio di Dio si è fatto uomo – In braccio al Padre Fratelli e Sorelli carissimi, ho chiesto ad un amico biblista una riflessione sulla divinità di Gesù nei vangeli del Natale. Offro questo dono a tutti. Per un racconto – per ogni racconto – l’inizio è un punto cruciale: non solo perché è il luogo del primo contatto, … Continua a leggere

Omelia Messa Vespertina della Vigilia del Natale del Signore

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, in questa Santa Notte i profeti proferiscono queste parole: “E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo”. Nella Scrittura Santa, dinanzi ai grandi eventi della salvezza, l’uomo innalza la sua voce per cantare l’opera di Dio, esaltandolo e benedicendolo. Il primo grande canto che narra la salvezza di Dio è quello intonato da Mosè e dagli Israeliti … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

9° GIORNO CAMMINAVAMO NELLE TENEBRE (Vigilia della natività del Signore Gesù Cristo.) Il Profeta Isaia prospetta il tempo della salvezza rnessianica come il tempo della luce, della gioia e della liberazione. Nel Bambino che ci sarà donato sono raccolte tutte le virtù dei Santi d’Israele: Egli sa la grandezza degli eroi la potenza, saggio, pacifico; sarà il vero “Ernmanuele” cioè … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

8° GIORNO L’AMORE CHE SALVA L’apostolo Paolo pone l’accento sugli effetti dell’amore di Dio manifestatosi nell’incarnazione. Questo amore è benignità, tenerezza, misericordia e si manifesta nonostante i peccati e le miserie degli uomini. Il fine di questo agire di Dio è quello di renderci suoi figli, rigenerandoci mediante il Battesimo per mezzo dello Spirito Santo, perché possiamo tendere al totale … Continua a leggere

Omelia della IV Domenica d’Avvento

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, si trovava in una situazione difficile, Acaz, il re di Gerusalemme (734-716), per l’aggressione della coalizione composta da Aramei e da quella parte di Israele che si era separata con lo scisma di Geroboamo (1Re 11,26s) da Giuda. Dio disse ad Acaz, per mezzo di Isaia, di chiedere un segno con il quale avere la certezza … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

7° GIORNO SI E’ FATTO CARNE Con un misterioso vaticinio il profeta Isaia promette un “segno” di salvezza: la nascita miracolosa dell’Emmanuele”, figlio di una vergine. L’Evangelista attribuisce esplicitamente la profezia alla nascita di Gesù: Egli è veramente l’Emmanuele, cioè Dio con noi. Facendosi uomo, Egli è venuto ad abitare in mezzo a noi e rimane con noi anche oggi, … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

6° GIORNO L’ANCELLA DEL SIGNORE Con l’annuncio di Maria, Dio comincia ad attuare le antiche promesse, che riguardano la venuta del Messia e la redenzione del genere umano. Però, come in tutti gli altri suoi interventi passati nella storia d’Israele, così anche in questo capitale intervento di salvezza, Dio chiede la libera cooperazione umana. E’ sua l’iniziativa, ma non vuole … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

5° GIORNO UNA MISSIONE ALTISSIMA Il piano di salvezza di Dio si incontra con la volontà e la collaborazione umana di due creature: Maria e Giuseppe. Due creature meravigliose, completamente disponibili al volere del Signore. Il brano evangelico ci presenta l’uomo giusto e timorato di Dio, scelto ad una missione altissima: fare sulla terra le veci del Padre che è … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

4° GIORNO RENDERE TESTIMONIANZA La missione propria di Giovanni Battista è quella di “rendere testimonianza” a Cristo. Egli compie questa missione nella verità e nell’umiltà (“non sono io il Cristo… non sono degno…”), esortando tutti alla conversione e additando Gesù come Salvatore e “Agnello di Dio”. Il Figlio di Dio. “Venne un uomo mandato da Dio e il suo nome … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

3° GIORNO PREPARIAMO LE VIE AL SIGNORE Al popolo d’Israele, oppresso dalla schiavitù babilonese, il profeta Isaia dà un lietissimo annuncio: è prossima la liberazione. Il Signore stesso verrà in mezzo al suo popolo come Pastore buono che ha cura del debole, come Padre misericordioso che perdona i peccati, come Dio forte che sconfigge i nemici. I prescelti da Dio, … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

2° GIORNO GIOISCE IL NOSTRO CUORE Per mezzo del Profeta, Dio annuncia al suo Popolo la futura salvezza. Questo annuncio è fonte di grande gioia: infatti, per i meriti del Salvatore, sarà ristabilita la riconciliazione e la comunione perfetta con Dio. Non temere «Gioisci, figlia di Sion, esulta, Israele, e rallegrati con tutto il cuore, figlia di Gerusalemme! Il Signore … Continua a leggere

Santa Novena di Natale

In primo piano

1° GIORNO VIENI, BAMBINO GESU’ Cristo è venuto: eppure noi l’attendiamo ancora come già gli antichi figli di Israele. Cristo è in mezzo a noi: eppure noi viviamo l’esperienza dell’esilio, «sapendo che finché abitiamo nel corpo siamo in esilio lontano dal Signore» (2 Cor 5,6). Tutto il Nuovo Testamento è permeato di questa attesa del Cristo che deve venire e … Continua a leggere

Omelia della III Domenica d’Avvento

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, indubbiamente, Giovanni si trovò di fronte ai suoi discepoli che cominciavano a dubitare del Messia da lui indicato. Essi ritenevano che il Messia avrebbe dovuto avere successo, imponenza; invece, ecco, Giovanni era finito in carcere senza che Gesù avesse fatto alcunché per impedirlo: i potenti continuavano a trionfare tranquilli. Giovanni, che già aveva detto che “Lui … Continua a leggere

San Giovanni della Croce

In primo piano

Nell’immaginario collettivo la grandezza di un uomo viene misurata e ammirata non solo per come ha saputo vivere la propria avventura umana, ma anche per il modo in cui ha affrontato le ore del supremo transito dagli affanni della vita mortale “all’altra riva” quella di Dio. Il momento della propria morte: quello delle scelte definitive, cioè della “crisi” finale, che … Continua a leggere

COMUNICATO STAMPA

In primo piano

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE MARRIED PRIESTS NOW! CATHOLIC PRELATURE Ai miei Diaconi, Sacerdoti e Vescovi Sposati e al popolo Santo di Dio. Venerati Fratelli nell’Episcopato Reverendissimi Sacerdoti e Diaconi E Venerati Fratelli e Sorelle in Cristo, ci stiamo avvicinando al Santo Natale in cui festeggiamo in modo solenne la Nascita di Gesù Nostro Signore. A tal proposito la Prelatura Cattolica Italiana, … Continua a leggere

Santa Lucia Vergine e Martire

In primo piano

La vergine e martire Lucia nacque in Siracusa, sul finire del terzo secolo, da ricca e nobile famiglia. Ancor bambina, perdette il padre, rimanendo sotto la custodia della madre Eutichia. Eutichia soffriva da molti anni un flusso di sangue, così ostinato, che aveva fatto ingenti spese per consultare medici , senza ricavarne nessun giovamento . L’amorosa figliuola le stava sempre … Continua a leggere

La grandezza di Giovanni Battista

In primo piano

Il contesto in cui il profeta Isaia si rivolge al popolo di Israele è quello dell’esilio. La sua consistenza dell’essere popolo di Dio è ridotta al minimo. Potrebbe paragonarsi a un vermiciattolo che striscia per terra, a una larva, a gente tormentata dall’arsura, impotente a soddisfare la propria sete. Eppure da queste rovine l’oracolo annuncia una rinascita tanto grande e … Continua a leggere

Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò

In primo piano

Istintivamente andiamo verso le cose di cui abbiamo bisogno. Se abbiamo sete cerchiamo l’acqua, se abbiamo fame cerchiamo il cibo, se freddo i vestiti, se caldo il refrigerio. Se il nostro cuore ha bisogno di amore cerchiamo una compagna o un compagno, desideriamo un figlio, riscopriamo i valori dell’amicizia, stringiamo alleanze per la vita. Ma quando siete stanchi nel profondo, … Continua a leggere

L’ANGELUS DELLA MATTINA

In primo piano

L’ultimo canto che spirò fra le volte della cattedrale fu un canto d’agonia: Nunc dimittis… e l’ultimo suono della campana fu un suono di morte: De profundis… Passò il calore, passò la luce, e il sonno compì l’ultimo ufficio stendendo sulle deserte pupille il doppio velo delle palpebre. Sì, quel finire del giorno fu troppo simile a un morire perché … Continua a leggere

Signore vieni e rinnova la nostra anima.

In primo piano

Col primo giorno dell’Avvento, che arretra il nostro pensiero al primo giorno del mondo, s’apre, d’accordo con l’anno agreste, l’anno cattolico ó il quale si chiuderà la ventiquattresima domenica dopo la Pentecoste con la rappresentazione del giorno finale. È il Tempo che glorifica, mediante la Chiesa, l’Eternità, è l’Eternità che santifica, mediante la Chiesa, il Tempo. Ma già in questo … Continua a leggere

Omelia della Solennità dell’Immacolata Concezione

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, è molto opportuno che il primo giorno dell’anno cominci con la solennità di Maria, Madre di Dio. Il Verbo eterno della gloria ha voluto nascere da una donna, pur potendo comparire in mezzo a noi con un corpo unicamente fatto dall’onnipotenza della sua parola: “Nato da donna, nato sotto la legge” (Gal 4,4) ci dice san … Continua a leggere

Vieni Signore, ti aspetto con tanto amore

In primo piano

L’Avvento è tempo di attesa. L’atteso è Gesù Cristo, il Figlio di Dio, il Salvatore promesso agli uomini fin dalla loro prima caduta. Il suo venire significa dunque salvezza: perdono di Dio, cessazione della morte, richiudimento dell’inferno e riaprimento del paradiso, gioia, ineffabile gioia, interminabile gioia. Nessuna attesa può essere perciò più affamata di questa, più accesa di desideri, più … Continua a leggere

Siate Vigilanti, il Signore Viene per salvarci.

In primo piano

Con lo sguardo fisso al mistero dell’incarnazione di Cristo Gesù entriamo liturgicamente nel tempo dell’Avvento, tempo di speranza e di attesa, nel quale siamo invitati a preparare la via del Signore che viene nella debolezza della nostra carne, con la mente ed il cuore rivolti al suo ultimo e definitivo avvento. Dal momento che non aspettiamo uno sconosciuto ma Colui … Continua a leggere

Preparazione al Santo Natale

In primo piano

È opportuna una riflessione per poterci disporre convenientemente alla Solennità Natalizia. C’è una teologia ma anche una poesia di suddetta Festa: l’Incarnazione del Figlio di Dio, cui si aggiunge la soavità di sentimenti che ispira la Natività. Le famiglie si ritrovano e possono avvertire davanti a Gesù Bambino le gioie degli affetti familiari. La famiglia, che oggi sperimenta tante sfide, … Continua a leggere

Santa Barbara Vergine e Martire

In primo piano

Esistono molte redazioni in greco e traduzioni latine della passio di Barbara; si tratta, però, di narrazioni leggendarie, il cui valore storico è molto scarso, anche perché vi si riscontrano non poche divergenze. In alcune passiones, infatti, il suo martirio è posto sotto l’impero di Massimino il Trace (235 – 38) o di Massimiano (286 – 305), in altre, invece, … Continua a leggere

“Nessuno è salvo, se non accoglie Cristo che viene.”

In primo piano

Nel corso dell’anno liturgico, l’Avvento è il tempo che non solo ci prepara a celebrare il ricordo-memoriale della nascita di Gesù Cristo, ma anche il tempo che ci proietta verso la seconda venuta del Figlio di Dio, quando alla fine dei tempi “verrà nella gloria a giudicare i vivi e i morti”, introducendoci nel suo regno che non avrà mai … Continua a leggere

Il Tempo d’Avvento

In primo piano

La storia Nel tempo in cui incomincia a determinarsi l’esigenza di un periodo di preparazione alle feste della manifestazione del Signore, la Chiesa aveva già fissato le modalità di preparazione alle feste pasquali. Nel IV secolo il tempo pasquale e quaresimale avevano già assunto una configurazione vicinissima a quella attuale. L’origine del tempo di Avvento è più tardiva, infatti viene … Continua a leggere

Omelia della I Domenica d’Avvento Anno A

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, l’Avvento è il tempo di preparazione alla solennità del Santo Natale, ed ha come caratteristica un’intensa riflessione sul Signore che è venuto, che viene e che verrà. Si legge nell’Ap (1,7): “Ecco viene sulle nubi e ognuno lo vedrà”. Egli è già venuto, ma ora, risorto, viene sulle nubi, il che vuol simboleggiare il suo essere … Continua a leggere

LE NOSTRE POSSIBILITA’

In primo piano

Le nostre opere e il loro valore Resta ora a vedere più da vicino quali possibilità abbiamo di sollevare le anime purganti dalle loro pene. Sulla scorta della Teologia affermiamo che le nostre opere buone, finché viviamo, possono essere meritorie, impetratorie e soddisfattorie, secondo che ci danno diritto ad un nuovo grado di gloria in Paradiso, o muovono Iddio a … Continua a leggere

IL PARADISO

In primo piano

<<Hai spezzato te le mie catene>> Dopo la descrizione di tanti dolori e di tante pene, eccoci giunti finalmente a parlare di quell’ora benedetta nella quale l’anima purificata dall’espiazione se ne vola al cielo, pura come quando Iddio la ebbe creata e felice di sentirsi unita per sempre al suo bene. Chi potrà riferire le gioie di quel momento?… Il … Continua a leggere

CARITA’ E SUFFRAGI

In primo piano

Abbiamo esposto i doveri di giustizia che ci legano alle anime del Purgatorio; adesso rimane da parlare dei doveri di carità, i quali devono impegnarci nella nostra crociata non meno dei doveri di giustizia. In virtù della Comunione dei Santi le anime purganti fanno parte, come noi, della grande famiglia di Cristo, e quindi sono nostri i loro interessi e … Continua a leggere

LE ANIME DEL PURGATORIO E LA CHIESA MILITANTE

In primo piano

Le apparizioni dei morti Considerate le relazioni fra la Chiesa trionfante e le anime del Purgatorio, ci resta da prendere in esame le relazioni che passano fra queste e la Chiesa militante. E prima di tutto ci domandiamo se le anime dei trapassati possano o no manifestarsi ai viventi. L’anima separata non può manifestarsi ai viventi e parlare con loro, … Continua a leggere

L’INVOLUCRO LEGGERO

In primo piano

(Da «Il Mistero del Purgatorio») a) Le anime umili «Vorrei dire quali anime sono meno penate nel Purgatorio, nelle quali l’involucro si dissolve più rapidamente. Ci può essere un disgraziato, un gran peccatore, pieno di debolezze. Solo il Buon Dio sa come egli è stato educato e forse predisposto. E’ un povero peccatore e il Redentore ne ha compassione. Perché … Continua a leggere

L’INVOLUCRO PESANTE

In primo piano

(Da «Il Mistero del Purgatorio»). «Le Anime del Purgatorio sono avviluppate come da un involucro, da una dura corteccia. E la corteccia che le ha racchiuse nella vita terrena: il proprio “io”, l’eccessiva preoccupazione di sé, il mondo, il pensiero della propria reputazione e tutte quelle altre cose che erano loro apparse così importanti… Di queste cose è fatto l’involucro … Continua a leggere

Omelia nella Solennità di Cristo Re dell’Universo

In primo piano

Fratelli e Sorelle carissimi, oggi in questa Domenica si conclude l’Anno C e dalla prossima Domenica inizieremo il periodo dell’Avvento. Quando Davide venne eletto re da tutte le tribù, Israele era a mal partito per la dominazione filistea. Il popolo aveva peccato e si era ritrovato nell’oppressione. Saul, il primo re, aveva agito anche lui contro il Signore e la … Continua a leggere

PRESERVIAMOCI DAL PURGATORIO!

In primo piano

Da quanto è stato ricordato sulle sofferenze delle Anime del Purgatorio e sulla necessità che esse hanno dei nostri suffragi, cosa pensare dei Funerali civili, dove la Croce che ci ha redenti viene sostituita con una bandiera, i Canti sacri da una banda che suona, le Preghiere dal chiacchierio, a volte spavaldo, degli accompagnatori?… E c’è da aggiungere che normalmente … Continua a leggere

L’ATTO EROICO DI CARITÀ

In primo piano

Consiste nell’offrire, a favore delle Anime del Purgatorio, il valore espiatorio di tutte le nostre opere buone e anche i suffragi che potremo avere dopo morte. In ogni nostra opera buona (preghiera, azione o sacrificio) vi è una parte meritoria (aumento di santità), una parte impetratoria (diritto agli aiuti divini) e una parte soddisfattoria (riduzione della pena dovuta per i … Continua a leggere

LE INDULGENZE

In primo piano

Abbiamo già visto che il cristiano, il quale confessa i propri peccati con le dovute disposizioni o fa un atto di pentimento perfetto (dolore di aver offeso Dio) con il proposito di confessarsi al più presto, ottiene il perdono della colpa commessa e della pena eterna, dovuta al peccato mortale; non sempre però ottiene il perdono della pena temporale che … Continua a leggere

TANTA SOFFERENZA E TANTA GIOIA

In primo piano

S. Francesco di Sales vuole che parlando del Purgatorio, non ci si limiti a descriverne i tormenti, ma che si facciano anche conoscere le disposizioni d’amore delle Anime che vi si trovano e la loro unione alla volontà divina: unione così forte ed immutabile da far loro accettare con piena adesione quelle sofferenze purificatrici che le preparano al possesso eterno … Continua a leggere

«SAPESTE QUANTO IL TEMPO È LUNGO QUI!»

In primo piano

Leggiamo nella vita di S. Paolo della Croce: «Una sera, mentre il Santo andava a riposo, sentì battere ripetutamente alla porta della sua cella. Credendo fosse il demonio che veniva a disturbargli il sonno, gli comandò risolutamente di andarsene. Continuando quei colpi, domandò chi fosse e che cosa volesse. Gli apparve allora l’anima di un sacerdote morto quella sera stessa … Continua a leggere

LA GRAVITÀ DI QUESTE PENE

In primo piano

Racconta S. Margherita Maria, la grande apostola del Cuore di Gesù: «Ho visto in sogno una nostra religiosa, defunta da molto tempo. Mi disse che soffriva grandi pene in Purgatorio e che Dio le aveva fatto provare un dolore indicibile mostrandole una sua parente che precipitava nell’inferno. A queste parole mi svegliai con tanti dolori da sembrarmi che quell’Anima mi … Continua a leggere

Omelia della XXXIII Domenica del Tempo Ordinario

In primo piano

L’intervento di Gesù per allontanare dai discepoli quel sentimento di sicurezza, di potenza, che provavano guardando l’imponenza del tempio, non lascia scampo a illusioni. Le parole sono drammatiche e delineano un futuro carico di rivolgimenti sociali, di sconvolgimenti cosmici. Potremmo cercare di indagare su questi eventi e concludere con una rasserenante riduzione di tutto ad un genere letterario, quello apocalittico … Continua a leggere

LE PENE DELL’INFERNO E QUELLE DEL PURGATORIO

In primo piano

E ancora S. Caterina da Genova che ce ne parla: «Ciò che costituisce la colpa è la volontà perversa dell’uomo contro la volontà di Dio. Finché persiste la cattiva volontà di peccare, persiste anche la colpa. Poiché i dannati sono passati da questa vita con l’attaccamento al peccato, la loro colpa resta e non hanno più la possibilità del perdono … Continua a leggere

Omelia della Domenica di Pasqua Resurrezione del Signore

Fratelli e Sorelle carissimi, Cristo è risorto, è veramente risorto! Questo è l’esclamazione gioiosa della Chiesa. Cristo è stato messo a morte, ha conosciuto la tomba, ma è risorto e ora vive in eterno. C’erano solo le guardie davanti al sepolcro quando una folgore arcana, di fuoco bianco, scese dal cielo per ribaltare a terra la porta del sepolcro, mentre … Continua a leggere